Le trame in tessuto di Chiharu Shiota

Questo articolo lo potete trovare anche sul magazine con cui collaboro, artspecialday.com Where are we going? è la nuovissima monumentale installazione dell’artista giapponese Chiharu Shiota, uno spettacolare intreccio di fili che vestono l’atrio de “Le Bon Marché”, il centro commerciale più antico di Parigi trasformato in un centro del lusso da Louis Vuitton. A vederlo…

Judith Leyster: la falsa firma che la fece riscoprire

Nata ad Haarlem il 28 luglio 1609 Judith è una meravigliosa artista del secolo d’oro olandese. Specializzata in ritratti, scene di genere e nature morte dallo stile raffinato, la pittrice era stata dimenticata dalla storia dell’arte fino a tempi recenti, quando si scoprì la sua firma su alcuni dipinti attribuiti ad un altro pittore suo…

Il manifesto della libertà: Marie-Guillemine Benoist

Si era da poco inaugurato il nuovo secolo e al Salon di Parigi il pubblico era in fermento, dopo la rivoluzione francese le donne potevano esporre al Sala fianco dei colleghi uomini, che fino ad allora ne detenevano l’esclusività, e l’arte e l’abilità delle artiste protagoniste dell’epoca non si fece attendere. Tra queste Marie-Guillemine Benoist…

La misteriosa morte di Tina Modotti

“Tina Modotti, sorella, tu non dormi, no, non dormi: forse il tuo cuore sente crescere la rosa di ieri, l’ultima rosa di ieri, la nuova rosa. Riposa dolcemente, sorella. La nuova rosa è tua, la nuova terra è tua: ti sei messa una nuova veste di semente profonda e il tuo soave silenzio si colma…

La distruzione del padre: Louise Bourgeois

Louise Bourgeois, nacque il giorno più allegro dell’anno, il 25 dicembre del 1911, peccato non sia stata altrettanto felice la sua infanzia. Nata a Parigi, ella era figlia di restauratori di arazzi e nonostante la sua iniziale predisposizione verso lo studio della matematica, decise, alla fine, di abbandonarla per seguire la vocazione che le scorreva…

Per sempre Viva la Vida: Frida Kahlo in mostra a Bologna

  Appena si varca la soglia della mostra si percepisce subito una particolare atmosfera, sembra di entrare in casa di qualcuno, le foto alle pareti, immagini in bianco e nero che contrastano con i colori delle pareti, si entra nella Collezione dei coniugi Gelman, la loro collezione è raccontata a Bologna a Palazzo Albergati. Nel…

La tempesta Suzanne Valadon

Burrascosa, intrigante, irriverente, uno spirito libero, una bellezza ammaliante, questo era il ciò che caratterizzava il fascino di Suzanne Valadon. Il suo vero nome era Marie-Clémentine Valadon, nata il 23 settembre 1865 a Bessines-sur-Gartempe in Francia. La sua famiglia era povera e Marie-Clémentine viveva soltanto con la madre, il padre non lo conobbe mai. Ella…

Big Eyes: la storia di Margaret Keane

  Peggy Doris Hawkins meglio nota la grande pubblico come Margaret Keane fece scalpore alla metà degli anni ’60 per il caso di furto artistico più acclamato della storia e riportato in auge in anni recenti dal regista Tim Burton nel film che la racconta: Big Eyes. Nacque a Nashville il 15 settembre 1927 e…

Marianne von Werefkin: la gioia di essere artista

Marianne von Werefkin nacque il 10 settembre 1860 a Tula nella Russia zarista da genitori benestanti, suo padre si distinse durante la guerra di Crimea ricevendo in dono una tenuta estiva in Lituania e sua madre era una donna colta e pittrice. Marianne visse nell’agio e poté ricevere l’istruzione migliore. Dimostrò già in giovane età…

Ana Mendieta: sangue e natura

Ci lasciava l’8 settembre 1985 Ana Mendieta, artista e performer tra l’America Latina e gli Stati Uniti, fautrice di un’arte forte violenta e controversa come la sua stessa morte, cadendo dal 34esimo piano del suo appartamento dove viveva con il compagno, artista anche lui. Ella lasciò una grandissima eredità al mondo dell’arte, realizzando performance uniche…

Caterina de’ Vigri, la patrona dei pittori e delle pittoresse

English translation at the end of the page Caterina de’ Vigri, meglio conosciuta come Santa Caterina da Bologna, nacque l’8 settembre 1413 e dalle fonti storiche risulta essere una delle primissime artiste donne di cui abbiamo una, seppur piccola, documentazione, oltre ad essere patrona di Bologna e protettrice degli artisti. Per me, è una soddisfazione…